10 cose da fare a Milano d’estate per non morire di caldo o di noia

di

3) Vedere un film all’aperto

cose da fare a Milano d'estate
@milanoweekend.it

Per la gioia degli amanti del cinema, Arianteo Milano 2016 torna a ravvivare le calde serate estive di Milano: fino a metà settembre potrete vedere (o rivedere) una selezione di pellicole di qualità in cinque location d’eccezione (Palazzo Reale, il Conservatorio, il Chiostro dei Glicini della Società Umanitaria, il Chiostro dell’Incoronata e CityLife in Piazza Tre Torri). La rassegna, promossa da Anteo spazioCinema e dall’Assessorato alla Cultura, include film recenti (tra cui Il caso Spotlight, Lo chiamavano Jeeg Robot The Danish Girl) e anteprime. Dato il ricco calendario di proiezione, oltre al biglietto singolo a 7€, vi è la possibilità di acquistare un abbonamento per 10 spettacoli a 38€, utilizzabile da due persone.

Ma le proposte di cinema all’aperto non si fermano qui. Eccovene altre interessanti:

  • Mic – Museo Interattivo del Cinema: fino al 26 agosto la Fondazione Cineteca Italiana presenta la rassegna cinematografica Estate Tabacchi 2016: una terrazza, un film, e tu… . Il ricco calendario dell’iniziativa prevede 33 serate, con la proiezione dei successi della stagione 2015-2016, oltre a grandi classici, spendendo solo 5.50 € di biglietto. Inoltre, tutti i mercoledì sera prima dell’inizio del film, verrà offerto agli spettatori un aperitivo sulla terrazza Mic. Qui trovate il programma della rassegna.
  • Giardino delle culture: da angolo dismesso e degradato di Milano ad area condivisa, il Giardino delle Culture è diventato da poco più di un anno uno spazio pubblico per attività ricreative e culturali, grazie al progetto delle associazioni della Zona 4 Teatro Laboratorio Mangiafuoco, Comitato XXII Marzo ed È-Vento. E proprio qui, sotto ai due grandi murales realizzati dal famosissimo writer Millo (alias Francesco Camillo Giorgino), fino al 15 luglio verrà proiettata una rassegna gratuita di film ogni venerdì sera dalle 21.30. Rimangono ancora il terzo e quarto appuntamento, con i film Ma che bella sorpresa di Alessandro Genovesi (8 luglio) e Il nome del figlio di Francesca Archibugi (15 luglio). Agli early birds che arriveranno per primi, sarà offerta anche una porzione di pop-corn.
  • Giambellino: per il quinto anno di fila, nel quartiere Giambellino di Zona 6 viene organizzata l’iniziativa “Scendi c’è il Cinema”, che prevede proiezioni di film nei cortili dei caseggiati popolari. Questo progetto, promosso dal Laboratorio di Quartiere Giambellino Lorenteggio, ha come obiettivo l’aggregazione e la coesione sociale del quartiere stesso. Il cinema, quindi, è usato come mezzo per combattere l’abbandono a cui sono sottoposti i quartieri popolari, proponendo in opposizione al degrado valori positivi come la solidarietà, la condivisione e il desiderio di fare rete. Fino a sabato 23 luglio, il Giambellino e i suoi abitanti ci aprono le porte del loro quartiere: approfittiamo di questa occasione!

Un ultimo consiglio: per evitare che piccoli vampiri in miniatura vi rovinino la serata, munitevi di un potente antizanzare e invitate con voi un amico dal sangue più dolce e appetibile del vostro. Just in case.

Segnala un errore

Amante dell’arte, dei viaggi, dell’ultimate frisbee e del genere fantasy, cerca di guardare il mondo con lo sguardo limpido e curioso dei bambini, sulla scia di Bruno Munari: “Conservare lo spirito dell’infanzia dentro di sé per tutta la vita vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

turismo in usa

Trend del turismo in USA all’era di Trump: West o East Coast?

Qualche cambiamento negli Stati Uniti di Trump si avverte anche a livello turistico, con un trend di crescita del turismo internazionale debole. Come è cambiato il turismo internazionale in USA? Quanti europei hanno scelto gli USA per le loro vacanze? E per quali mete?
Torna su