Cosa vedere a Valencia: 10 consigli dati da chi ci vive

di
cosa vedere a Valencia
@vil.sandi via VisualHunt | La Ciudad de las Artes y las Ciencias di Valencia

Valencia è una delle mete turistiche emergenti degli ultimi anni. A metà strada tra Barcellona e l’Andalusia, la città di Valencia sta diventando sempre più una meta scelta da moltissimi turisti di tutto il mondo, incluso tantissimi italiani. Ma perché?

C’è chi la definisce low-cost e in parte è vero, soprattutto se la confrontiamo con alcune città italiane o con altre città spagnole più conosciute e quindi più costose. Ma ciò che affascina davvero di Valencia sono i suoi contrasti e il suo mix di attrazioni, che sono in grado di conquistare qualsiasi tipo di turista.

Se da una parte c’è il suo centro storico, relativamente piccolo ma ricco di monumenti e musei che spaziano dall’arte moderna e contemporanea ai reperti di epoca romana, dall’altra, affacciandosi sul mare e avendo un clima mite tutto l’anno, è anche la meta ideale per coloro che vogliono godersi un po’ di relax.

Le spiagge di Valencia, che si estendono per circa quattro chilometri di lunghezza, sono ampie distese di fine sabbia dorata, prevalentemente libera e poco affollata, anche nei mesi estivi. Molto ben attrezzate dal punto di vista dei servizi, offrono moltissimi divertimenti come i campi da beach volley completamente gratuiti e i tradizionali chiringuitos, luogo di ritrovo preferito dai giovani che affollano le spiagge fino a tarda sera.

Ma mentre le informazioni turistiche basilari le potete trovare su qualsiasi guida, ben altre sono le esperienze che dovete fare per trasformarvi da turisti in valenciani doc e per vivere appieno la Valencia Experience!

Cosa vedere a Valencia e cosa fare assolutamente

Iniziamo dalla colazione. Dovete provare assolutamente la tradizionale tostada de tomate, una specie di bruschetta fatta con pane caldo e croccante ricoperto di pomodoro fresco, ma non a pezzetti, come siamo abituati in Italia. Si tratta di una specie di polpa ricavata direttamente dai pomodori freschi che vengono grattugiati. Si condisce il tutto con un po’ di sale, olio ed ecco che il desayuno popolare è servito. In quasi tutti i bar potete trovare il menù colazione che comprende una tostada e un caffè al costo di circa 2€.

I valenciani amano mangiare e bere e, siccome gli orari spagnoli sono molto diversi da quelli italiani, verso la tarda mattinata si concedono una pausa, che qui chiamano almuerzo. Solitamente consiste nel sedersi al tavolino di un bar e nel gustare un panino ripieno (bocadillo) accompagnato da una caña (una birra da 0,2 cl). Se venite a Valencia, non potete non concedervi almeno una volta questa tradizionale pausa. In tutti i bar della città, non solo nel centro storico, potrete trovare un menù almuerzo il cui costo si aggira attorno ai 3€.

cosa vedere a Valencia almuerzo valenciano
@elracoiberic.cat | Il tipico almuerzo valenciano

Non potete dire di essere stati a Valencia se non avete provato almeno una volta la paella: un risotto molto particolare, che viene preparato direttamente nelle tipiche paelle (padelle) nere rotonde che, a mano a mano che aumentano le dosi, aumentano di diametro. La paella valenciana tradizionale è con carne di pollo, coniglio e lumache di terra, ma esistono molte altre versioni, come la paella de marisco (con i frutti di mare) o la paella de verduras.

Ogni paella viene preparata per un minimo di due porzioni e siccome i valenciani amano compartir (condividere), spesso i commensali ne ordinano una sola e la mangiano direttamente con la forchetta dalla grande padella posta nel centro del tavolo. Volete sapere un segreto? I valenciani amano raschiare il fondo della paella e mangiare lo strato di riso parzialmente bruciacchiato che si attacca alla padella. È quella la parte più buona!

cosa vedere a Valencia paella
@stijn via VisualHunt | Preparazione della paella

Valencia è una città molto pianeggiante, sicuramente la più piana di Spagna e probabilmente d’Europa. Ecco perché, nonostante abbia una discreta rete metropolitana e moltissime linee di autobus, i valenciani amano spostarsi in bicicletta. Ci sono moltissime piste ciclabili e tantissimi negozi che affittano biciclette ad ore. Oltre a girare per il centro, dovete assolutamente fare un giro in bici nel Parque Turia, soprannominato il Central Park di Valencia, che, con i suoi quasi otto chilometri di lunghezza, è uno dei più grandi di Spagna.

Il Miguelete è la torre campanaria della Cattedrale e uno degli edifici più alti del centro storico di Valencia. È possibile salire fino alla terrazza panoramica che si trova a cinquantun metri di altezza e da cui si gode una vista impareggiabile a 360 gradi sulla città. Pare che nelle giornate più limpide si possa vedere addirittura l’Isola di Ibiza. Leggenda metropolitana? Lascio a voi scoprirlo!

cosa vedere a Valencia Miguelete
@Mavip777 via Visual Hunt | Vista di Valencia dal Miguelete

Il Mercado Central, che si trova in pieno centro, a due passi da Plaza Ayuntamiento e da Plaza de la Reina, le due piazze principali della città, è un vero mercato rionale che ospita circa un migliaio di punti vendita dove i valenciani ogni giorno fanno le loro compere. Tra le molte bancarelle ce ne sono alcune di frutta e verdura dove potrete acquistare delle ottime macedonie fresche take-away, già confezionate in bicchieri di plastica, da gustare in giro per la città.

A Valencia si pranza mediamente verso le 14:30/15:00, e anche la cena si fa piuttosto tardi. Molti ristoranti non aprono prima delle 20:30, ma d’estate si arriva a cenare anche alle 22 o alle 23. Ecco perché diventa fondamentale spizzicare qualcosa verso le sette o le otto di sera. Dove?  Chiaramente nel bellissimo Mercado di Colon. Anticamente era un mercato rionale, come il Mercado Central, ma poi è stato riconvertito in un luogo d’incontro davvero particolare. Qui potete trovare moltissimi bar e ristoranti che offrono proposte culinarie davvero interessanti, dalla cucina giapponese a quella indiana, passando per una cucina più tradizionale spagnola con influenze italiane. Per l’aperitivo vi consiglio la classica cerveza (birra), accompagnata dalle tradizionali patatas bravas, delle patate al forno servite con una maionese all’aglio, o un gin tonic, il cocktail più amato dai valenciani.

cosa vedere a Valencia Mercado di Colon
@Antonio Marín Segovia via Visualhunt | Il Mercado di Colon

I valenciani amano stare all’aria aperta. Ecco perché, non appena le temperature lo permettono, si riversano nei parchi cittadini in generale, e nel Parque Turia in particolare, e pranzano stesi sul prato. Qui i picnic sono ancora molto diffusi soprattutto nel weekend, ma anche in settimana, quando le pause pranzo si passano sdraiati sul prato all’ombra di un albero.

Zona giovane e bohémien, Ruzafa è molto frequentata da studenti e artisti. Soprattutto nei fine settimana è un quartiere molto vivo e i suoi bar e i suoi ristoranti sono presi d’assalto da gruppi di amici e giovani coppie. Qui potete trovare tutti i tipi di cucina e ristoranti di varie fasce di prezzo. Quasi non sembra nemmeno di essere a Valencia!

La domenica i valenciani la passano al mare. Se è estate, trascorrono la giornata prendendo il sole e facendo il bagno. Se invece ancora è inverno, passeggiano per il lungomare. In qualsiasi caso, non può mancare un cocktail in uno dei bellissimi locali della Marina Real, da cui si gode di uno splendido panorama sul porto e sulle spiagge di Valencia.

cosa vedere a Valencia
@edomingo via Visualhunt | Vista della spiaggia e del lungo mare di Valencia

Valencia è davvero la meta ideale per tutti, coppie, famiglie con bambini, gruppi di amici. E se seguirete qualcuno dei miei consigli, potrete davvero dire di aver vissuto appieno la Valencia Experience!

Segnala un errore

Vegana per scelta etica, ho lasciato Milano per Valencia, che adoro e che racconto nel mio blog My life in Valencia. Sono anticonformista e sognatrice, odio i pregiudizi ma amo tutto ciò che c’è di bello nel mondo. Cosa faccio nella vita? Tutto e niente, il mio futuro lo creo giorno per giorno.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

turismo in usa

Trend del turismo in USA all’era di Trump: West o East Coast?

Qualche cambiamento negli Stati Uniti di Trump si avverte anche a livello turistico, con un trend di crescita del turismo internazionale debole. Come è cambiato il turismo internazionale in USA? Quanti europei hanno scelto gli USA per le loro vacanze? E per quali mete?
Torna su