Cosa vedere a Milano: 8 luoghi che non troverete nella prima pagina di Google9 min read

24 Novembre 2016 Viaggi Weekend -

Cosa vedere a Milano: 8 luoghi che non troverete nella prima pagina di Google9 min read

Reading Time: 8 minutes

1. Cosa vedere a Milano: Casa museo Boschi di Stefano

cosa vedere a milano
@Carmen Guarino

Il primo suggerimento su cosa vedere a Milano non può che essere Casa Boschi di Stefano, una delle dimore storiche milanesi e senza dubbio uno dei luoghi più affascinanti della città. La casa, appartenuta ai coniugi Antonio Boschi e Marieda di Stefano, che l’hanno poi donata al comune di Milano, racchiude una parte della straordinaria collezione che i proprietari hanno raccolto nel corso della loro vita insieme. Circa 300 opere – su un totale di oltre 2000 – sono esposte nelle stanze dell’appartamento. Antonio e Marieda, sponsor di molti giovani artisti del tempo, hanno vissuto la propria vita in funzione dell’arte e allo stesso modo avevano organizzato la loro casa, dove le ragioni dell’arte vincevano anche sulle esigenze quotidiane. Molte porte e finestre erano state oscurate per ricavare spazio per appendere nuovi quadri. Dall’ingresso fino alla camera da letto, passando per la sala da pranzo – dove campeggia un discreto numero di tele di Fontana – è possibile ripercorre non solo la storia straordinaria di una coppia che ha dedicato la vita all’arte, ma una parte importante della storia dell’arte del XX secolo in un’atmosfera informale accogliente e familiare che non è possibile trovare in nessun altro museo.

Via G. Jan, 15
Ingresso gratuito
Orario di apertura: dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00
www.fondazioneboschidistefano.it

CONDIVIDI
Carmen Guarino

Nata trenta e rotti anni fa in Lucania, nel 2004 mi sono trasferita a Milano per studiare Economia per l'Arte e la Cultura ma soprattutto perché dicevo che non sarei mai andata oltre Roma. Ho passato i successivi dieci anni a dire che Milano non mi piaceva. Per farmi perdonare ora faccio la volontaria per il TCI e affino l'arte di replicare a chi dice che Milano è brutta. Ho una passione per l'archeologia e quindi per lavoro mi occupo di cose digitali.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA
SU