Cosa fa un cooperante? Ce lo spiegano 5 professionisti

di

cosa fa un cooperante

Cosa fa un cooperante: profili dei cinque intervistati

Erica, esperienze sia in Libano che in Benin, sia con Ong che con agenzie Onu, attualmente lavora in Libano con l’organizzazione umanitaria Intersos ed è Protection Coordinator, Responsabile del settore Protezione e Advisor Regionale Child Protection e Gender Based Violence per Medio Oriente.

Massimiliano, in seguito a 4 anni di lavoro in Vietnam, con Unido (United Nations Industrial Development Organization) e la Cooperazione italiana, da qualche mese è coordinatore internazionale di due progetti in Senegal per Unido, uno sull’occupazione giovanile, l’altro incentrato sullo sviluppo economico locale.

Gloria, dopo aver lavorato in medio oriente e in Etiopia con diverse Ong, attualmente è Program Manager in Libano per Fondazione Terre des Hommes Italia Onlus. Gestisce un progetto finanziato da Unhcr (l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati) nella valle della Bekaa nel nord del Libano per il sostegno della comunità siriana rifugiata e della comunità libanese ospitante nel settore educativo.

Enrico ha lavorato con l’Ong Vis in Perù dal 2008 al 2014 come rappresentante paese e coordinatore di interventi legati allo sviluppo di comunità indigene dell’Amazzonia attraverso un uso sostenibile delle risorse naturali locali. Attualmente è Rappresentante Paese sempre per l’Ong Vis in Cile. Si occupa di accompagnare i Missionari Salesiani nella costituzione di un Ufficio Pianificazione e Sviluppo nel settore sociale e giovanile, in particolare supporto a ragazzi e giovani in condizione d’emarginazione e vulnerabilità.

Valentina, dopo alcuni anni in Ciad e in Repubblica Centro Africana, lavorando come amministratrice di diversi progetti per una importante Ong italiana, sta per ripartire per il Kurdistan iracheno dove si occuperà di emergenza.

Segnala un errore

Laureata in Scienze Politiche, un Master in Cooperazione e Progettazione per lo Sviluppo e co-fondatrice di Mekané - ideas for development, dal 2008 si occupa di gestione, monitoraggio e valutazione di progetti di sviluppo, alternando esperienze in Italia e all’estero – Tunisia, Etiopia, Mozambico.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

come si sostiene un'organizzazione non profit

Come si sostiene un’organizzazione non profit

Non profit non significa senza soldi. Significa che i fondi non vengono distribuiti a soci o amministratori ma vengono utilizzati per perseguire finalità sociali: ma dove trovano i fondi le organizzazioni non profit?
cosa succede in zimbabwe

Cosa succede in Zimbabwe: un paese alla ricerca della democrazia

Dopo 37 anni di dittatura dell'ex presidente Mugabe, il 30 luglio 2018 si sono tenute in Zimbabwe le prime elezioni libere: come sono andate? Come si è evoluta la situazione? Che aria si respira nel paese? Ce lo racconta una cooperante che vive e lavora nel paese.
cosa succede ad haiti

Cosa succede ad Haiti | Un paese in fermento

Dal terremoto del 2010 all’epidemia di colera, dalle dittature alla povertà che dilaga. Gli haitiani hanno sopportato molto ma le ultime misure economiche del governo Moise, imposte dal Fondo Monetario Internazionale, stanno scatenando proteste in tutto il paese.
Torna su