Blog milanisti a confronto: è l’anno della svolta, forse

di
blog milanisti bacca luiz adriano
@facebook.com/acmilan

A pochi giorni all’inizio del campionato italiano, incontriamo quattro blog milanisti per parlare del Milan e della stagione alle porte. Dalle questioni societarie alle novità del mercato estivo, il Milan cambia e con lui i suoi obiettivi. ComunqueMilan, DiaVoltaire, IlMilanBlog (con la sua doppia anima) e MilanNight si scambiano i pareri sull’anno che verrà, le ambizioni e i sogni di una stagione che profuma di svolta. 

Partiamo dalle questioni societarie: il Milan, Mr B e Mr Bee. Come state vivendo lo storico passaggio di una grossa fetta di società agli investitori asiatici?
IlMilanBlog: “A E I O U Y va bene come risposta? Seriamente, siamo ovviamente molto contenti. Berlu non aveva più voglia e, oggettivamente, è vecchio e quasi rincoglionito. Era ora”.
DiaVoltaire: “Con cauta soddisfazione: nonostante i dubbi legittimi sui veri nuovi proprietari alle spalle di Mister Bee, il passaggio di consegne e l’immissione di nuovi capitali erano fattori necessari e assolutamente vitali per il futuro”.
MilanNight: “Aspettiamo e giudicheremo in base ai risultati, senza preconcetti di sorta né in termini positivi, né negativi. Un cambio a livello di proprietà e societario era ed è ancora necessario, quindi perlomeno qualcosa si muove. Ad ogni modo acquisti a parte (non un dettaglio trascurabile, eh) dal punto di vista mediatico è cambiato ben poco da un anno fa a questa parte: avrà anche venduto il 48% delle azioni, ma Berlusconi non si è ancora defilato del tutto. Purtroppo”.
ComunqueMilan: “Dubitiamo, dubitiamo, dubitiamo fino al fatidico closing”.

Cifre spropositate, la Doyen, Victor Pablo Dana, investitori sconosciuti, addirittura la Guardia di Finanza che segue con attenzione la compravendita: non mancano i dubbi (fondati o meno) sulla bontà dell’affare con Mr Bee. Voi come la pensate?
ComunqueMilan: “Nei giorni scorsi abbiamo esposto qualche perplessità riguardo alla coincidenza che il famoso 30 settembre sia anche il giorno entro il quale si possono riportare in Italia grossi capitali dall’estero senza incappare in accuse di frode fiscale o peggio… Dopo parecchi mesi molte cose restano ancora nebulose. Non volendo spacciarci per ciò che non siamo e non sappiamo, restiamo prudentemente alla finestra”.
DiaVoltaire: “Fino a quando tutto non sarà nero su bianco è difficile dare giudizi. Inutile dire che il “resto del mondo” è già partito in quarta. Pur non essendo berlusconiani, è evidente che quando c’è di mezzo lui si cominci mediaticamente a pensare male da subito. A proposito: visto quanti giocatori “in giroconto” Doyen sono arrivati come profetizzavano i vari peppegrilli del Web?”.
MilanNight: “Farsi delle domande sulla valutazione generosa del Milan da parte di Mister Bee mi pare normale, ma allo stato attuale della trattativa non possiamo essere a conoscenza dei dettagli dell’affare. Il punto è che le notizie che riguardano l’affare sono per la maggior parte congetture, ipotesi, spifferi da insider che vegetano su Twitter, ma giudicare un affare simile non è come commentare il nuovo acquisto della propria squadra, e molti non colgono questa differenza”.
IlMilanBlog: “Non ci badiamo più di tanto. Abbiamo sentito anche qualcuno sospettare che Bee sia un personaggio creato ad hoc da Berlu per coprire un rientro di capitali, perché la quotazione del Milan in oltre un miliardo di euro è fuori mercato. Ma poi, sinceramente, anche se fosse così, ci interessa davvero qualcosa?”.

blog milanisti
@instagram/bee.taechaubol

Non ci fosse stato Taechaubol, come sarebbe stata l’estate milanista?
MilanNight: “Come la scorsa, quella prima e quella prima ancora. Cioè avremmo avuto una rosa numericamente competitiva”.
ComunqueMilan: “Per ora Taechaubol ancora non c’è, e si può anche ritenere che i soldi siano usciti direttamente dai vecchi portafogli. Sicuramente un ottavo e un decimo posto di fila hanno fatto crollare il prestigio e il valore della bottega. Quindi probabilmente sarebbe andata allo stesso modo: con meno proclami di grandeur all’inizio e alla fine, ma pur sempre con un allenatore di polso che non ci sta a fare le figuracce dei suoi predecessori”.
DiaVoltaire: “È facilmente preventivabile che avremmo visto un’estate fotocopia delle precedenti. L’arrivo di Mr Bee ha fatto sì che Berlusconi, o per meglio dire i Berlusconi, anticipassero quel denaro che nelle stagioni passate si sono guardati bene dal tirare fuori per rinforzare la rosa, ora sono certi di rientrare non appena arriveranno i soldi cinothailandesi”.
IlMilanBlog: “Non ci saremmo fatti scappare metà della rosa del Parma. Poi Missiroli, il grande ritorno di Nocerino e `tutto sommato Inzaghi non ha fatto così male, resta anche la prossima stagione´”.

Dai flop su Jackson Martinez e Kondogbia, agli acquisti (esosi) di Bertolacci, Romagnoli, Bacca: come si sta muovendo Galliani? È ancora “uno dei migliori dirigenti sportivi del mondo”?
ComunqueMilan: “Coi soldi Galliani sa ancora il fatto suo, se non altro per la ragione che nei decenni ha accumulato tutta una serie di contatti, crediti e favori che può ancora ben figurare agli occhi del tifoso medio. Certo, se evitasse figuracce in stile Kondogbia sarebbe meglio. L’esosità dei nuovi acquisti, che poi forse tanto esosa non è viste le cifre che girano anche in altri lidi, per ora non sembra un problema. E poi, ma scusate, sono forse soldi nostri?”.
DiaVoltaire: “L’unico pagato più del suo valore è Bertolacci. Galliani si è mosso più o meno come al solito, ma con più soldi degli altri anni. Ha cercato di accontentare l’allenatore (nota positiva), non ha incrementato la qualità a centrocampo (nota negativa). In generale, ha rinforzato la rosa, ma non è più uno dei migliori da anni, ormai”.
MilanNight: “No, e da molto tempo. Considerato tutto il suo operato in questa sessione è per il momento migliore rispetto a quello delle ultime sessioni, soprattutto per quanto riguarda Romagnoli”.
IlMilanBlog: “No, non più. La gestione degli acquisti è fatta solo in base all’amicizia che lo lega con determinati procuratori e si circonda sempre della stessa gente. Ragiona per conoscenze, non per conoscenza. Però siamo contenti di Bacca e Romagnoli, eh!”.

Cosa ne pensate, in poche parole, di Sinisa Mihajlovic?
blog milanistiIlMilanBlog: “Ha le palle e un’idea di gioco chiara. Dopo Inzaghi, ci basta”.
DiaVoltaire:
 “Scelta coraggiosa e in controtendenza rispetto all’usurata puttanata de “il Milan ai milanisti”. Probabilmente necessaria per spezzare certe logiche da famiglia e da “gruppetti” deleteria per un club con le ambizioni del Milan. Staff nuovo di zecca, fine di vice allenatori che parevano ministri dell’interno, persone che fanno riferimento al capo allenatore senza “messi” che riferiscano lamentele alla dirigenza o vadano a frignare dal presidente”.
MilanNight: “Un allenatore che non ha inventato nulla, ma è un allenatore, a differenza del suo predecessore. Spero sia la figura giusta per rimettere la chiesa al centro del villaggio”.
ComunqueMilan
: “Anche se non ha la raffinatezza tattica dei maestri (anzi, forse non ha alcuna raffinatezza tattica), per un motivo particolare sembra l’allenatore giusto al posto giusto: arrivando dopo le macerie del seedorfismo e dell’inzaghismo, che avevano per vari motivi ridotto lo spogliatoio a guerra tra bande per troppa abbondanza o totale mancanza di personalità, ha riportato concentrazione e amor proprio. Gran furbacchione, sicuramente, come tutti gli slavi che si rispettino”.

Cosa ne pensate, in poche parole, di Alessio Romagnoli?

blog milanisti
@facebook.com/acmilan

DiaVoltaire: “Buon prospetto per quanto si è visto finora. Per fortuna è arrivato nella squadra dell’allenatore che l’ha saputo valorizzare e con cui si trova bene. Le doti da grande difensore ce le ha, come l’anticipo, lo stacco di testa, ma è giovane e deve farsi le ossa”.
ComunqueMilan: “Prospetto di ottimo difensore, speriamo che non sia troppo assillato dal pensiero dei 25 milioni che è costato. Amici di Roma ce lo descrivono fortissimo ma anche piuttosto “coatto”, che per un difensore è sia sintomo di personalità ma anche possibile fonte di disinvolture che un centrale – specialmente se affiancato a un suo coetaneo – dovrebbe limitare al minimo. Ma per ora ci fidiamo ciecamente”.
MilanNight: “Futuro fuoriclasse e già solido difensore”.
IlMilanBlog: “Buono e giovane: un acquistone forse vagamente sottovalutato dalle altre tifoserie. Della cifra spesa per lui ci interessa relativamente. Non li abbiamo tirati fuori noi, noi facciamo i tifosi”.

Il ritorno di Zlatan Ibrahimovic, semmai si concretizzasse, è una necessità o uno spreco di risorse?
DiaVoltaire: “Zlatan non è mai uno spreco di risorse! Sposterebbe realmente gli equilibri in un campionato come il nostro”.
IlMilanBlog/Fra: “Zlatan in uno spogliatoio come il nostro servirebbe come il pane, in Serie A nonostante i 34 anni sarebbe più che determinante”. IlMilanBlog/Dan: “Son combattuto perché è vero che è la garanzia migliore per lottare per i primi tre posti, ma ha l’inconveniente dello Zlatancentrismo“.
MilanNight: “È una necessità a livello ambientale per galvanizzare i tifosi, a livello tecnico per valorizzare in tutti i sensi chi gioca al suo fianco, a livello sportivo ed economico perché i punti che porterebbe potrebbero anche valere il terzo posto”.
ComunqueMilan: “Personalmente ci butteremmo più su un bel centrocampistone in grado di unire quantità e qualità, che dia una mano a De Jong ma che sappia anche mandare in porta le punte (che si muovono benissimo). Ma capiamo che Zlatan sia specchietto per le allodole per moltissimi tifosi, e possa abbreviare sensibilmente la via verso il piazzamento Champions”.

Se foste voi a gestire gli ultimi giorni di mercato, considerando budget ed esuberi, che scelte fareste?
ComunqueMilan: Vedi sopra.
DiaVoltaire: “Via Nocerino, Cerci, Poli e Zapata. Se tocca sparare un solo colpo, però, preferisco un centrocampista di livello a Ibrahimovic. Che voi sappiate è libero quel Kondogbia di cui si dice un gran bene?”.
MilanNight: “Un centrocampista di grande spessore, Ibrahimovic, più tagli possibili e magari un signor terzino (mancino o destro)”.
IlMilanBlog/Fra: “Via Zaccardo, Alex, Zapata, Nocerino, Poli, Montolivo, Honda e Ménez. Dentro Tielemans, Sergi Samper, Gourcuff e Ibra”.  IlMilanBlog/Dan: “Al netto di Gourcuff e con un asterisco su Ibra, d’accordo”. 

Tre cose che non c’erano nei Milan delle ultime stagioni e che vorreste vedere quest’anno, a partire da domenica prossima.
ComunqueMilan: “Degli attaccanti intelligenti; la concentrazione in difesa e sulle palle da fermo; un po’ di amor proprio”.
DiaVoltaire: “Una squadra che non muoia fisicamente dopo quaranta minuti, gente che si muova senza palla per dare opzioni di passaggio al portatore, scelte esclusivamente meritocratiche sull’undici da mandare in campo”.
MilanNight: “Continuità di risultati (positivi, eh!), gioco, solidità difensiva”.
IlMilanBlog/Fra: “Gioco, organizzazione e il trequartista. Magari non Honda, ma sempre meglio che due ali e contropiede massiccio”. IlMilanBlog/Dan: “Garra, cattiveria, gioco verticale”.

Alla terza giornata di campionato c’è il derby di Milano, il primo ufficiale ma già il terzo della stagione. Chi sta meglio tra i cugini?
MilanNight: Il Milan”.
ComunqueMilan: “Il 50% della nostra redazione ritiene che Mancini sia il secondo allenatore più scarso dell’attuale serie A, superiore solo a Zenga, e abbia un’assurda grancassa mediatica a suo favore che lo tiene a galla anche se non ne azzecca una da 10 anni. L’Inter è senza capo né coda per il momento: se Mazzarri è stato crocifisso per aver acquistato Dodò a 9 milioni, cosa dovremmo dire di Mancini che per gli stessi soldi ha preso quel brocco di Montoya già bocciato a metà agosto?”.
DiaVoltaire: “Ovviamente i cugini del grande Roberto Mancini. Lo dicono tutti i giornali e tutti gli esperti. Noi siamo messi malissimo e credo che alla terza giornata il derby per noi sarà una mattanza. Non va bene incontrare subito una grande per chi, come noi, lotta per non retrocedere. Speriamo siano clementi”.
IlMilanBlog/Fra: “Sicuramente loro. Hanno venduto due pesi morti come Shaqiri e Kovacic, guidati da Ranocchia e Medel possono davvero vincere il campionato”. IlMilanBlog/Dan: “L’Inter 2015/16 è forse la squadra più forte di sempre”.

Potendo, chi o cosa togliereste alla Juventus campione d’Italia?
ComunqueMilan: “Troppo facile dire Pogba, che forse è un filo sopravvalutato. Hanno sicuramente una difesa solidissima, e un parco avversarie che contro di loro in Italia parte sempre con il retaggio psicologico di iniziare già sconfitti”.
DiaVoltaire: “Senza alcun dubbio la terrificante protezione e prostrazione mediatica nei suoi confronti. Niente altro”.
MilanNight: “Morata”.
IlMilanBlog: “La tranquillità e la consapevolezza dei suoi mezzi. Squadra quadrata, solida, è ancora la favorita, purtroppo. E Pogba”.

A tal proposito, cosa ne pensate, in poche parole, di Massimiliano Allegri?

blog milanisti
@twitter.com/officialAllegri

DiaVoltaire: “Non un genio, ma neppure la capra che molti hanno spesso descritto, omettendo di citare le sontuose campagne acquisti fatte in quegli anni, estate di Ibra a parte. Ha concluso quattro stagioni intere sulla panchina di una big dal 2010 ad oggi; due scudetti, un secondo posto, un terzo, una coppa Italia un paio di supercoppe italiane più una finale di Champions League. Molto ha anche sbagliato al Milan, ma tra le cause dello sfacelo recente sta molto indietro in classifica”.
ComunqueMilan
: “Non l’impiastro che sembrava al Milan, l’uomo giusto per sostituire una persona e un allenatore stressante come Conte. Ha riportato serenità all’ambiente, ma la sua mano inizierà a vedersi solo quest’anno. Supercoppa a parte, la preparazione estiva sta già presentando un conto piuttosto salato”.
MilanNight: “Uno dei 3-4 peggiori allenatori della storia del Milan che alla Juve sta però rendendo bene”.
IlMilanBlog: “Brava persona, discreto allenatore. Migliorato negli anni, ovviamente. Ma non lo rimpiangiamo, al Milan la squadra non lo seguiva più. Inutile rimanere in un ambiente del genere”.

Futuro improvviso: è il 15 maggio 2016 e a San Siro c’è Milan-Roma, ultima giornata di campionato. Come ci arriva e cosa si gioca il Milan?
ComunqueMilan: “Dovremmo arrivarci già qualificati per una qualche Europa, maggiore o minore che sia. Sarebbe già un buon passo avanti…”.
DiaVoltaire: “Troppo presto per fare una previsione di questo genere. Tutto è possibile, anche che a giocarsi lo scudetto all’ultima giornata ci siano Lazio e Napoli con le altre a guardare in disparte. Ovviamente mi auguro che Milan-Roma sia una passerella per salutare i tifosi rossoneri a San Siro dopo aver conquistato il diciannovesimo qualche giornata prima. Cos’altro si può dire?”.
MilanNight: “La speranza è che ci arrivi con la qualificazione Champions già in tasca. Di più al momento è impossibile da sperare”.
IlMilanBlog/Dan: “Vinciamo lo scudo con gol di Romagnoli che salta in testa a Totti e via di caroselli”. IlMilanBlog/Fra: “Arrivederci, buon lavoro”.

Segnala un errore

Statistico atipico, ha curato la sezione Sport e amministrato i profili social di Le Nius. Formatore nei corsi di scrittura per il web e comunicazione social, ha fondato e conduce il podcast sul calcio Vox2Box e fa SEO a Storeis. Una volta ha intervistato Ruud Gullit, ma forse lui non si ricorda.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

vox 2 box ep 52

Vox 2 Box – Episodio 52 (2×22): Der Kommissioner

L'episodio numero 52 di Vox 2 Box si tuffa nel mondo delle elezioni FIGC con l'ospite Fulvio Paglialunga, scrittore e giornalista, uno dei maggiori esperti delle dinamiche della politica sportiva in Italia.
Torna su