Biscotti allo zenzero senza uova e latticini

di

Biscotti allo zenzero senza uovaPreparare dei biscotti allo zenzero senza uova e latticini è molto semplice e offre un risultato più leggero dei classici pan di zenzero svedesi che contengono sia burro che uova. Di solito si preparano poche settimane prima di Natale, contagiati dall’atmosfera di festa, alle prese con la decorazione della casa, pacchettini vari e inviti per scambiarsi i doni. In questo caso le occasioni per ritrovarsi con amici e parenti si moltiplicano esponenzialmente. E spesso questo tipo di biscotto si prepara e regala.

Sono infatti dei biscotti deliziosi, pur essendo senza uova e senza latticini, sono facili ed economici da regalare e io suggerirei di servirli con un buon caffè o un tè (qui trovate i nostri 5 preferiti).

Sul web è sempre più facile trovare ricette cruelty free e vegane ma questa è una ricetta che ho provato diverse volte, dopo diversi tentativi per bilanciare bene il risultato finale e

Biscotti allo zenzero senza uova e latticini

  • 250 g di farina 0 biologica e di buona qualità
  • 45 g di olio di semi di girasole
  • 60 g di zucchero di canna grezzo, possibilmente, integrale
  • 1 cucchiaino scarso di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino abbondante di zenzero fresco tritato
  • mezzo bicchiere (circa 125 ml) di latte di mandorla
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo di canna per decorare oppure glassa all’acqua

 

1. Passiamo la farina a setaccio e aggiungiamo il bicarbonato, il sale, lo zucchero, la cannella e lo zenzero. Aggiungiamo l’olio e, poco alla volta, il latte. Impastiamo fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto. Avvolgiamo la nostra terrina nella pellicola trasparente da cucina e lasciamo riposare in frigorifero per mezz’ora circa.

2. Trascorsi i trenta minuti, stendiamo con il mattarello una sfoglia spessa circa mezzo centimetro, eventualmente aiutandoci con una spolverizzata di farina per evitare che l’impasto si attacchi. Con gli appositi stampini natalizi (ma anche ‘no’ se vi sentite particolarmente iconoclasti) diamo forma ai biscotti e li allineiamo su una leccarda da forno foderata. Fate attenzione a non romperli, maneggiate poco l’impasto.

Biscotti allo zenzero senza uova

3. Facciamo cuocere per 20 minuti a 180°, fino a quando i nostri biscotti non avranno preso un bel colore dorato. La cucina sarà invasa dall’aroma di zenzero e cannella e sarà quasi impossibile non mettersi a cantare Jingle Bells, All I want for christmas is you e quanto altro, fatto piuttosto imbarazzante se state leggendo queste righe a Maggio o Giugno, in preda ad un’ improvvisa voglia di zenzero.

4. Sforniamo, lasciamo raffreddare, decoriamo con zucchero a velo e contempliamo le nostre creazioni che non fanno male agli animali, magari scattando una foto da mettere su Instagram con l’hashtag #vegetarianocasual. I biscotti “sbagliati” o bruciacchiati possiamo utilizzarli come decorazione.

Ah poi se proprio volte fare gli spavaldi potete usare questo impasto per preparare una casetta di Natale, decorarla e incollare le pareti con della glassa di zucchero (royal icing).

Questo post è stato scritto ascoltando questo.

Segnala un errore

Mercante di parole giramondo. Mentre si dedicava allo studio delle humanae litterae nascosto dentro una giara di rupie, è naufragato sulle coste dell’arcipelago giapponese dov’è scampato alla morte venendo colpito in testa da un funghetto 1UP. Ha divorziato dai carboidrati complessi e benché si possa pensare che sia pigro, tecnicamente è solo impostato in modalità risparmio energetico perché mangia solo cibo ipocalorico.

7 Comments

  1. Grandeee! mi piacciono questi biscotti e voglio proprio provarli ! ho già messo la musica di sottofondo 🙂 bellissima

    • Io li sto offendo con la tua sangria, che ha avuto molto successo nel Regno Unito, sappilo. Anche vero che ogni occasione per trovarsi di alcool è accolta con entusiasmo da queste parti ma mi sembrano proprio apprezzare 🙂

  2. Quando amerò un po’ di più il Natale e avrò un forno degno di questo nome, proverò a farli… 🙂

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Cosa facciamo Le Nius informazione

Cose che cambiano a Le Nius

Il post in cui condividiamo le nuove linee che sono alla base di ciò che proponiamo su Le Nius: ci occupiamo soprattutto di temi sociali e vogliamo farlo con la partecipazione dei nostri lettori e lettrici.
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: