Biscotti al limone facili2 min read

2 Ottobre 2014 Cucina -

Biscotti al limone facili2 min read

Reading Time: 2 minutes
biscotti al limone facili
@ Heidi

[divider scroll_text=”Dieta Mediterranea: biscotti al limone facili”]
Biscotti al limone, e allora? Direte voi. Sai che roba, dei biscotti al limone qualunque…

E invece no, miei giovini miscredenti. Codesti biscottini al limone sono una meraviglia, morbidi, leggeri, con una ghiotta crosticina di zucchero, non stancano mai e va da se che non si smette mai di mangiarli… mannaggialoro.

Sul web sono molto conosciuti e condivisi come “lemon crinkle cookies” o simili. Da un blog all’altro rimbalzano circa 5 versioni di questa ricetta con variazioni abbastanza irrilevanti, trattasi di pochi grammi di zucchero piuttosto che di burro. Ho provato a prepararli per capire perché diavolo fossero ovunque, poi li ho mangiati e ho risolto il mistero.

Io ovviamente vi propongo la mia versione personale che prevede (sorpresona) una goccia di liquore Grand Marnier, perché… e perché no?! In un’altra vita ero un mon cheri.

Sono il classico biscottino da tè, ma molto versatili. Li consiglio anche come chiusura di un pranzo ricco, non fanno sentire la mancanza di un dessert più elaborato e non stonano per niente con il caffè. Si conservano per circa una settimana in contenitore ermetico.

La preparazione è molto veloce, però c’è un’ora di riposo in frigo per l’impasto da calcolare.

Ricetta biscotti al limone facili

Ingredienti per circa 25 biscotti

  • 270 g di Farina di buona qualità e possibilmente macinata a pietra
  • 95 g di Burro ammorbidito
  • 100 g di Zucchero semolato
  • 1 Uovo intero
  • 1-2 cucchiai di Grand Marnier oppure di Malibu (rum al cocco)
  • 15 ml di succo di limone
  • la scorza di un limone biologico e ben lavato
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • zucchero semolato q.b.
  • zucchero a velo q.b.

1. Lavorare a crema lo zucchero e il burro fino ad ottenere una consistenza spumosa, sarebbe meglio con una frusta elettrica.

2. Aggiungete l’uovo, la scorza di limone, il succo e il liquore. Attenzione, aggiungendoli rischiate che il burro si separi un tantino, quindi dovrete essere veloci o dovrà esserlo la frusta! Lavorate quindi per poco tempo l’impasto e aggiungete gradualmente la farina e il lievito.

3. L’impasto a questo punto dovrebbe essere abbastanza morbido, per questo va lasciato riposare per un’ora in frigorifero.

4. Passata un’ora, scaldate il forno statico a 180° e rivestite una placca con carta forno. Dall’impasto ricavate delle palline grandi come una noce. Rotolatele nello zucchero semolato e poi in quello a velo.

5. Disponeteli tutti sulla placca e infornate per 10 minuti. Una volta sfornati lasciateli freddare prima di spostarli perchè finchè tiepidi sono fragili.

Enjoy.

CONDIVIDI

Scenografa, attrezzista e costumista laureata all' Accademia a Brera, al momento responsabile di segreteria scientifica storia lunga, non chiedete, è prolissa. Approdata al veganesimo per solidarietà verso la mamma intollerante alle proteine animali, ha imparato quanto più possibile. Cacciata con disonore dai ranghi del VVF (Vegani Veramente Forsennati) poiché beccata a papparsi un Kebab. Non è riuscita a limitarsi ma conserva le ricette migliori degli anni vegan.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA
SU