Bionutrizione e naturopatia: cos’è e come si diventa naturopati3 min read

28 Settembre 2016 Cucina -

Bionutrizione e naturopatia: cos’è e come si diventa naturopati3 min read

Reading Time: 3 minutes

bionutrizione e naturopatiaLa bionutrizione e naturopatia sono i miei ambiti di formazione e lavoro. La naturopatia (o medicina naturale) è lo studio e l’applicazione di quell’esperienza empirica per cui è possibile sostenere, rinforzare, accudire il corpo apportando salute e benessere con l’ausilio di prodotti naturali (stimolando le risorse naturali dell’organismo, senza alterarle). È una disciplina che riconosce alle risorse della natura capacità medicamentose in cui alimenti, piante, cristalli, colori e non solo, rappresentano un efficace veicolo. Bionutrizione, fitoterapia, floriterapia, auricoloterapia, riflessologia plantare, cromoterapia, sono alcune delle differenti opportunità naturopatiche per contribuire al vigore del nostro corpo.

Chi è il naturopata?

Il naturopata è colui che mette in atto le tecniche naturopatiche a beneficio della salute, come prevenzione, abitudine al benessere e per risvegliare le risorse vitali; ciò al fine di ripristinare le capacità innate di autoregolazione psicofisica e conferire una condizione salutare con l’esclusivo ausilio di rimedi naturali, pertanto non invasivi. Non sconfina mai in un ambito di intervento diverso dalle proprie competenze e lascia alla medicina tradizionale il suo peculiare campo d’azione.

Bionutrizione e naturopatia: il mio percorso

Mi sono avvicinata alla bionutrizione e naturopatia, vent’anni fa, grazie alla Bioterapia Nutrizionale®. Soffrivo di disturbi del comportamento alimentare, che nel mio caso sono stati risolti totalmente ed esclusivamente attraverso la terapia alimentare.

Un corto circuito generato da alimentazione scorretta, per diete improvvisate e carenziali, ha indebolito ogni parte del mio corpo, mente compresa (pregiudicando concentrazione e memoria). È stato sufficiente adottare abitudini alimentari sane, corrette e bilanciate, nutrire adeguatamente l’organismo, per ripristinare connessioni biochimiche interrotte, causa dei disturbi.

Dare al corpo ciò che gli serviva e mangiare un po’ di tutto ha disinnescato la compulsione bulimica dovuta alle carenze nutrizionali. Durante un percorso di studi universitario in economia e commercio, alla fine degli anni Novanta, decisi di frequentare il Master of Arts in Human Behavior-Naturopathy della Newport University, università americana ramificatasi in Europa e con sede a Roma. Un primo corso di tre anni, a cui se ne sono aggiunti altri due di formazione in Doctor of Philosophy (Ph.D.) in Human Behavior, seguito da un triennio ancora per la specializzazione in Bioterapia Nutrizionale®.

La preparazione si articolava in materie mediche, materie che indagavano la sfera psicologica, quelle più pratiche, come lo Shiatsu ma anche quelle meno convenzionali per la medicina tradizionale come la fitoterapia, la grafologia, la cromoterapia, l’iridologia, la riflessologia plantare, la cristalloterapia, i fiori di Bach, la Medicina Tradizionale Cinese e la Bioterapia Nutrizionale®.

bionutrizione e naturopatia, fiori di bachPerché una preparazione cosi varia e articolata?

Perché il naturopata deve avere una visione ad ampio spettro e perciò acquisire, quanto più possibile, cognizione dei processi psicologici che animano emozioni, sentimenti e comportamenti perché corpo e mente sono strettamente collegati, l’uno imprescindibile dall’altro.

Alla Bioterapia Nutrizionale® ho dedicato la mia professione: studio, ricerca, sperimentazione, esperienza diretta al fianco di Domenica Arcari Morini, colei che ha dato alla luce un approccio nutrizionale unico.

Da allora sono trascorsi vent’anni e finalmente la naturopatia ha trovato un suo spazio e ne viene accreditata la sua validità. Non esiste un vero e proprio albo di naturopati, nel senso tradizionale del termine, ma esiste un’associazione di categoria, grazie alla quale è stata introdotta la “Norma UNI e la Certificazione F.A.C. accreditata ACCREDIA per il profilo professionale del Naturopata”, che ne codifica la posizione.

Le discipline naturopatiche, nel rispetto del loro circoscritto ambito di intervento, oggi sono riconosciute a tutti gli effetti.

CONDIVIDI

Naturopata esperta di bionutrizione, scrivo di buona alimentazione, quella per cui non è necessario privarsi del piacere di mangiare al fine di raggiungere e mantenere il peso-forma e star bene. L'alimentazione può condizionare l'umore, la concentrazione, la resa energetica, fisica e mentale. Mangiare bene significa mangiare meglio ;-) Mi trovate anche sul mio blog.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA
SU