Arms: incontri di boxe con braccia allungabili su Nintendo Switch

di
Arms è un picchiaduro a distanza
Immagine| nintendo.it

Nintendo è ricca di giochi concettualmente, graficamente e tecnicamente lontani dai titoli multipiattaforma e dai tripla A esclusivi delle console concorrenti. Una tendenza che si rinnova e si potenzia con Switch e che, vista l’ottima accoglienza della console sul mercato mondiale, è destinata a crescere nei mesi e negli anni a venire. Il prossimo step in questa direzione è rappresentato da Arms, nuova IP esclusiva in uscita a giugno che ha tutte le carte in regola per fondere divertimento, abilità, colore e sfida in un’esperienza irrinunciabile per i possessori di Nintendo Switch.

Cos’è Arms?

Arms è un picchiaduro, votato al multiplayer, nel quale i lottatori usano braccia estensibili controllate dal movimento dei due JoyCon. Non basterà quindi tenersi alla larga dall’avversario e pianificare le proprie mosse per vincere l’incontro, perché potremmo essere raggiunti anche dalla distanza.

I colpi sono personalizzabili, scegliendo tra un’ampia gamma di pugni/armi con diversi effetti. Si va da pugni semplici, ad attacchi infuocati, a boomerang, ad attacchi multipli, senza dimenticare altre armi che hanno funzione di scudo. Ogni arma ha un attributo (fuoco, elettricità, vento, ghiaccio, stordimento, esplosione e accecamento) da tenere presente al momento della scelta e un peso che determina la rapidità di attacco e l’entità del danno all’avversario. Le armi possono essere diverse tra braccio destro e sinistro, una scelta strategica consigliata per combinare diversi effetti. Le vittorie negli incontri garantiscono inoltre ricompense da usare per potenziare le armi.

Ognuno dei personaggi, pur condividendo le mosse di base con tutti gli altri, ha caratteristiche proprie, uniche, che possono determinare un vantaggio competitivo se sfruttate a dovere. Oltre a muoverci, saltare e sfruttare le ambientazioni delle diverse arene, dovremo combinare con astuzia pugni (che possono anche essere curvati, semplicemente inclinando il JoyCon), prese e mosse speciali. La sensibilità dei JoyCon e la nostra abilità saranno fondamentali per ottenere la vittoria.

Ogni personaggio di Arms è peculiare

Modalità di gioco

Come da filosofia di Switch, Arms si presta a varie forme di utilizzo. Potremo giocare in solitaria sfidando la CPU, affrontare un amico su schermo condiviso (sul televisore o sulla console stessa) o lanciarci in sfide multiplayer online o in wireless con altri possessori di Switch.

Le modalità di gioco sono tantissime, variegate e divertenti, in pieno stile Nintendo:

  • scontro: è la modalità base, il classico incontro tra due avversari. A rendere più appassionante e incerta la sfida possono comparire nelle arene bombe e oggetti curativi
  • scontri a squadre: due giocatori sono legati uno all’altro e devono affrontare un’altra squadra di due lottatori. Occorre fare attenzione al “fuoco amico”, perché i nostri pugni possono ferire anche il nostro compagno
  • pallavolo: lo scopo è mandare una palla esplosiva nel campo dell’avversario
  • basket: lo scopo è ovviamente fare canestro, ma… infilandoci dentro l’avversario dopo averlo afferrato
  • tiro al bersaglio: in questa modalità si usano i pugni per rompere più bersagli possibile
  • sfida dei 100: lotta contro 100 nemici di fila, da sconfiggere uno alla volta
  • prova armi e allenamento: sezione di pratica per conoscere e provare le armi e allenarsi al gioco vero e proprio.

Arene e tipi di pugni di Arms

Un successo annunciato

La nuova sfida di Nintendo, insomma, è lanciata. Con Arms è chiara la volontà di offrire qualcosa di nuovo e diverso, sfruttando ciò che di buono si è trovato in passato (il controllo dei pugni coi JoyCon riporta a Wii Sports e simili) e aggiungendo un livello tecnico elevato per soddisfare i videogiocatori più esigenti, senza dimenticare la longevità garantita dalla componente multiplayer. Dopo lo straordinario successo di The Legend of Zelda: Breath of the Wild e Mario Kart 8 Deluxe, Nintendo cerca il tris con un titolo innovativo e con la forza di una base installata di console non indifferente.

La data da segnare sul calendario videoludico è il 16 giugno 2017.

Immagini| nintendo.it

Segnala un errore

Classe '85, divido il tempo tra la moglie e i tre figli e le più svariate passioni. Amo la lettura, la scrittura (ho pubblicato cinque romanzi) ed i videogiochi, non disprezzo fumetti, calcio, cinema e cucina. Eterno bambino, amo la vita e credo che sia troppo breve per non interessarsi a... tutto!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Gimme5, qualche domanda a chi la usa

Una raffica di domande a uno studente che usa Gimme5 per i suoi piccoli investimenti: "Chi sei? Quanto usi questa app? Quanto ci hai guadagnato?".
Torna su