Amici 15 serale quinta puntata: Roberto Saviano e il flashmob culturale4 min read

10 Maggio 2015 Cultura TV -

Amici 15 serale quinta puntata: Roberto Saviano e il flashmob culturale4 min read

Reading Time: 4 minutes

Amici 15 serale quinta puntataDivano, TV e la voce melodica di Maria de Filippi ci guidano, puntuali, alla quinta puntata del serale di Amici 2015.
La parola d’ordine della serata è ballo! La quinta è stata infatti una puntata ben incentrata sui ballerini, e la cosa ci stupisce. Perché? Di solito, si sa, il ballo passa in secondo piano rispetto alla disciplina capo, il canto. Ma oggi, complice forse l’arrivo del terzo giudice, gli Amici ballerini hanno avuto modo di emergere di più.
Vediamo insieme cosa è successo.

Amici 15 serale quinta puntata

Questa sfida non fa una piega!
Sono passate le nove e da buona casalinga attendo la prova iniziale , quindi mi metto a stirare un po’. Chi mai avrebbe detto che non mi sarei sentita sola nel farlo? Ebbene sì, questa sera anche ad Amici si stira. Bisogna scegliere chi inizia la sfida, ed ecco che entra il mitico coach Dan Peterson, pronto a donarci una delle sue migliori telecronache. A seguirlo, si fanno avanti due bei  surfisti in costume da bagno. Maria ci spiega: i due giovanotti devono uscire per un appuntamento galante e in costume non ci possono andare, quindi ad Emma ed Elisa toccherà stirare dei completi di lino per loro. Ma che c’entra Peterson quindi? Immagino che se lo saranno chiesto tutti. Chi delle due stira meglio il completo inizia la prova, Dan e il suo italiano americanizzato  giudicano la prova, e intanto ci regalano una telecronaca al top.

Scherzoni e attori nascosti
Parentesi comica per gli Amici bianchi e blu, Maria ci mostra un video tratto dalle scene del quotidiano di Amici di Real Time. Durante le prove settimanali, i ragazzi decidono di svagarsi così: Briga e Christian da una parte e Stash dall’altra decidono di fare uno scherzo alle rispettive coach. Emma entra in casetta e vede Briga immobile con un collare e Christian zoppicante con un’ingessatura al piede, entra nel panico e non ha già idea di come fare ad affrontare la puntata  successiva. Dopo essersi fatti servire e riverire da lei, i ragazzi le svelano lo scherzo e la reazione di Emma è tutt’altro che serena, ma pur sempre comica.
Stash invece finge di aver mangiato troppo sushi e si fa assistere in bagno da Elisa. Con l’aiuto di un’app che riproduce rumori “Intestinali” e uno spray puzzolente, rende la scena credibilissima agli occhi della coach, che pensa bene di aiutarlo preparandogli un clistere. Quando scopre che era tutto uno scherzo, al contrario di Emma, si mette a ridere.
Una cosa è certa: questi ragazzi, se falliscono come cantanti e ballerini, possono pur sempre puntare a fare gli attori, a detta di tutti sono bravissimi!

Lorella Cuccarini e il suo occhio attento
Il terzo giudice della quinta puntata non poteva che essere lei: Lorella Cuccarini. Neanche a farlo apposta l’avevamo citata nella scorsa puntata, dopo averla scorta tra i video dei jingle di Cecchetto. Ora è qui ed è pronta a giudicare i ragazzi.
Come anticipato prima, la quinta è una puntata all’insegna del ballo, infatti Lorella è molto soddisfatta delle esibizioni che si trova davanti, ed è stupita da quanto i ragazzi siano preparati sui diversi stili. Il suo occhio attento da ballerina non perde un passo, e infatti i suoi giudizi sono anche tecnici. Pochi giudici si intendono di danza, perciò fa piacere anche sentire il pensiero di chi la danza l’ha resa il proprio mestiere.

Il ritorno di Saviano
Sembra proprio che Maria sia molto affezionata a questo ospite, o forse lo invita per tentare di dare un taglio più impegnato al suo format televisivo. Le critiche parlano chiaro, Amici è descritto sempre come un programma leggero. Chissà che gli interventi di Roberto non facciano aprire gli occhi ai ragazzini urlanti in studio.
Dopo averlo incontrato nella prima puntata, ritorna a parlarci, ma questa volta ci da un messaggio più intenso.
Maria lo introduce attraverso una specie di flashmob culturale, ha infatti consegnato a tutti in studio un libro, è Le notti bianche di Dostoevskij, di cui Saviano comincia a parlarci.
Ci racconta la storia, e ce ne legge alcuni passi. Perché lo fa? Quello che vuole trasmetterci è che provare ed esprimere emozioni è importante, e purtroppo non in tutto il mondo è possibile farlo, per regole imposte da religioni e società. Leggere è conoscere e provare queste emozioni. Il messaggio finale è molto sentito, Roberto ci dice di non aver paura dei sentimenti, così come dei libri e dei giornali, non dovremmo avere paura di capire. Leggere, dice, è come avere un’immortalità al contrario: perché conoscere cosa è successo prima di noi ci permettere di vivere da molto più tempo.
Poi conclude, dicendoci una frase tratta da una lettera di Gustave Flaubert, una frase che lui considera il più bell’invito alla lettura:

[quote align=”center” color=”#999999″]Non leggete per divertirvi…
Non leggete per istruirvi…
No, leggete per vivere.[/quote]

Dopo aver ascoltato Roberto, dobbiamo proseguire all’eliminazione della serata. In ballottaggio proprio due ballerini, due tra l’altro di quelli che si sono esibiti maggiormente. Sono Christian e Giorgio. Le carte sul led girano fino a decidere l’eliminato: è Christian.
Saluta tutti e ringrazia, poi esce.
A rimpiangerlo di più è Virginia, la sua amata, che dovrà continuare la lotta alla finale senza di lui.

CONDIVIDI
Noemi Mengo

Ho 21 anni, troppi capelli ed una biografia piuttosto filiforme. Ho passato la mia infanzia in un desolato paese sul Lago Maggiore, sono curiosa, adoro ballare e vorrei fare talmente tante cose nella vita che le inizio tutte ma non ne finisco una. Ora vivo a Verona, dove studio Lingue e Culture per l’Editoria, facoltà che ho scelto perché ancora devo capire bene per cosa sia più portata, se parlare oppure scrivere.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA
SU