Quali ingredienti naturali per colorare le uova?

di
ingredienti naturali per colorare le uova
@JD Hancock

I consigli per preparare le decorazioni pasquali, inclusa la lista con ingredienti naturali per colorare le uova, sono ovunque, ma spesso i risultati che otteniamo non sono proprio quelli delle foto.

In effetti bisogna sfatare il mito che colorare le uova sode naturalmente permetta di ottenere dei colori brillanti e intensi. Tuttavia è vero che la vostra cucina è piena di ingredienti vegetali che possono funzionare come coloranti naturali per le uova pasquali: infatti potrete usare vegetali, frutta e spezie.

Alcuni cibi che comunemente sono usati per colorare le uova sode pasquali sono, per esempio, le cipolle, le barbabietole, i mirtilli, il cavolo rosso o il caffè. Questi infatti danno un velo di colore alle uova bianche e le trasformano facilmente in elementi decorativi e anche commestibili per il weekend di Pasqua. Ricordatevi che il guscio dell’uovo è poroso e assorbe facilmente tutto quello che viene applicato su.

Le uova fresche una volta bollite con i colori naturali sono sode e assolutamente commestibili. Per cui non esitate a mangiarle!

Non dimentichiamo anche che possiamo svuotare le uova, usare l’uovo per qualsiasi ricetta, e decorare solo i gusci con gli ingredienti naturali.

Due cose da sapere per colorare le uova con ingredienti naturali

Una immersione prolungata nel bagno di colore renderà i toni finali più forti, ma con questi ingredienti naturali otterrete sempre e solo un lavoro delicato: non colori accesi come potrebbe accadere con i coloranti artificiali. Se cercate una soluzione intensa ma non volete usare quelli artificiali per il timore di reazioni allergiche  potreste optare per i coloranti naturali venduti in commercio. Sempre che li troviate.

Problema: quando si decorano le uova con ingredienti naturali (presi dagli alimenti) una delle cose che potrebbe accadere è che l’odore dell’aceto di vino invada tutta la casa. Potrebbe restare ed impregnare le vostre uova dopo il lavoro, per cui, seguite attentamente i tempi di lavorazione. E non temete, non si verifica automaticamente.

Allora siete pronti? Via alle decorazioni Pasquali! Creare un po’ di ambientazione color pastello ci piace molto.

Quali ingredienti naturali per colorare le uova pasquali?

Prima di tutto bisogna comprare le uova fresche, magari al prossimo mercato degli agricoltori a filiera corta. Già a quel punto sarà divertente potersi approvvigionare di uova di diverso colore e grandezza (come in foto). Ricordatevi anche quelle di quaglia, piccole ma veramente graziose e a modo loro uova decorate naturalmente

ingredienti naturali per colorare le uova

Cosa ti serve per decorare le uova con ingredienti naturali

  • 1 confezione di uova da 12, allevamento all’aperto, magari a filiera corta
  • 3 (o più) pentolini per bollire le uova in acqua, di una capienza di almeno 2-3 uova a pentolino
  • acqua corrente
  • aceto di vino

Le uova andranno bollite. Si mette l’acqua fredda in un pentolino medio, per la capienza di due o tre uova massimo + il nostro colorante naturale. Si aggiunge uno o due cucchiai di aceto e uno dei 5 ingredienti naturali elencati qui in seguito. Si fa bollire per non oltre 8/9 minuti. Il tempo sufficiente a cuocere le uova che quindi poi saranno, oltre che tutte belle colorare, anche commestibili.

Non eccedete nella cottura delle uova oltre i 10 minuti, altrimenti diventeranno amare e immangiabili.

Ecco 5 ingredienti naturali per colorare le uova

  • zafferano o curcuma (1 cucchiaino e 1/2 ogni 3 uova)
  • mirtilli 2 cucchiai ben spremuti
  • cipolla bionda intera, così com’è
  • barbabietola rossa (precotta) 2 cucchiai colmi e a pezzetti
  • spinaci freschi in foglia 1 o 2 manciate o tè verde matcha o alga spirulina in polvere

 

Procedimento per colorare le uova con ingredienti naturali

Tempo per la reparazione totale:

  1. Tutti gli ingredienti naturali vanno aggiunti all’acqua, aceto e uovo nel pentolino prescelto. Usate un pentolino per ingrediente/colore e lasciate sobbollire coperto per un max di , come spiegato sopra.
  2. Mi raccomando: le uova devono essere coperte dall’acqua colorata. A cottura finita, si tira fuori l’uovo e lascia raffreddare per continuare eventuali altre decorazioni. Per esempio, se prendete una matita carboncino nera, con mina morbida, potrete sbizzarrirvi nel dare volti simpatici alle vostre uova, oppure con dei nastri o del filo di lana colorato decorarle con dei fiocchi.
  3. Inoltre, se volete dare un effetto leggermente lucido alle vostre uova pasquali aggiungete anche un cucchiaio di olio di cocco alla ricetta. 

ingredienti naturali per colorare le uova

Procedete in questo modo per svuotare le uova:

Praticate un foro sul guscio con un ago abbastanza spezzo (quello che fareste per bere l’uovo fresco) e capovolgete l’uovo. Potete aiutarvi inserendo nel buco una cannuccia (fate il buco un po’ più grande della bocca della cannuccia) e soffiate dentro dell’aria per spingere l’uovo ad uscire. Lavate il guscio e lasciatelo asciugare. Leggete in seguito l’elenco di ingredienti naturali per colorare le uova.

Creare un centro tavola di Pasqua con le uova colorate

A questo punto le nostre uova colorate sono pronte per creare un centro tavola o segna posto per il giorno di Pasqua. Le possibilità sono infinite e non troppo dispendiose o difficili da eseguire.

Prendete, per esempio, dei vecchi vasi o ciotole in vetro, meglio se con bocca larga, e riempitele con della rafia (qualche fiore fresco a piacere) e le vostre uova colorate. Accostate solo le tonalità fredde tra loro, oppure solo i toni caldi. Se usate basi monocromatiche (tovaglia, tovaglioli), aggiungete degli elementi a righe o pois o floreali delle stesse tonalità scelte (piatti, bicchieri o segnaposto).

Mi raccomando: gli elementi tra loro stanno meglio se hanno un filo conduttore, per esempio, un tono o un motivo floreale simile.

Qualche idea che abbiamo scelto per voi e che troverete su Pinterest di Le Nius potete vederla in anteprima qui.

Follow LeNius.it’s board Decorazioni di Primavera on Pinterest.

 Foto in copertina | @JD Hancock su Flickr

Segnala un errore

Indologa, ex cooperante all'estero, fa ricerche di antropologia applicata al sociale, i patrimoni culturali e la cooperazione per lo sviluppo sostenibile (qui) e scrive progetti. Ha un blog. Per Le Nius, editor, pr, Instagrammer e formatrice. food@lenius.it

2 Comments

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

abitudini alimentari degli italiani

Quali sono le abitudini alimentari degli italiani?

Le scelte alimentari ci raccontano storie di famiglie, di migrazioni, di cambiamenti nel tempo, di identità culturali: quanto spendono gli italiani per mangiare? Dove mangiano? Fanno colazione? Guardiamo ai dati Istat per saperne di più.
Cosa facciamo Le Nius informazione

Cose che cambiano a Le Nius

Il post in cui condividiamo le nuove linee che sono alla base di ciò che proponiamo su Le Nius: ci occupiamo soprattutto di temi sociali e vogliamo farlo con la partecipazione dei nostri lettori e lettrici.
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: