10 libri per Natale

di

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se ai tuoi amici puoi regalare dei libri senza sentirti un disadattato o il figlio naturale di Ebenezer Scrooge, allora siete delle persone fortunate. Per semplificarvi il lavoro, abbiamo messo insieme dieci suggerimenti editoriali freschi di stampa per aiutarvi a scegliere il libro migliore da mettere sotto l’albero. (Se poi i vostri amici non leggono, potete sempre riciclare questa lista per voi stessi: almeno saprete bene in quale ottima compagnia passerete le vostre serate)

10 libri per Natale

La strage dei congiuntivi di Massimo Roscia, 324 pagine, 15,50 euro, Exorma Edizioni, Roma 2014
Alzi la mano chi non ha mai pensato di uccidere un interlocutore con poca familiarità con i congiuntivi. Su questa ossessione Massimo Roscia ci ha costruito uno dei romanzi più originali dell’anno. Cinque bizzarri personaggi, abilmente descritti, si uniscono per mettere in atto un grande disegno criminoso a difesa estrema di una lingua quotidianamente vilipesa, deturpata e ferita a morte. Due narrazioni che si intrecciano nella cronaca di un cancro reale.

Finché notte non ci separi di Eva Clesis, 172 pagine, 12 euro, Lite-Editions, 2014
Una vendetta meditata a lungo, quattro anni di pensieri fermi  decisi e quella voglia di rimettere la verità al suo posto. L’ultimo libro di Eva Clesis è un noir dalla scrittura essenziale e matura, che racconta sentimenti complessi e universali come il dolore “di cui ognuno di noi ha un’idea” e che non va spiegato nella sua essenza, ma nelle sue conseguenze.

La pizza per autodidatti di Cristiano Cavina, 286 pagine, 12 euro, Marcos y Marcos, Milano 2014
Dopo l’exploit da Bruno Vespa, non c’è bisogno che si dica molto su Cristiano Cavina: chi è e soprattutto cosa fa, ormai non è più un affare da fan, ma è di dominio pubblico. Dopo i suoi sette romanzi, Cavina racconta la materia con cui si confronta tutti i giorni, sul lavoro: la pizza. E dice, col suo consueto candore: “Fare le pizze è come amare qualcuno. Deve venire facile. Quando si inizia a faticare vuol dire che c’è qualcosa che non va”.

La vita sobria di Aa. Vv., 160 pagine, 13 euro, Neo Edizioni, Roma 2014
Parafrasando il titolo del celebre libro di Luciano Bianciardi, dieci scrittori più o meno noti tra cui un vecchio amico che abbiamo intervistato qui, si danno all’alcool. Ne raccontano luci e ombre, glorie e dolori, anche perché la storia ci insegna che non c’è miglior bevitore di uno scrittore.

Non sono quel tipo di ragazza di Lena Dunham, 288 pagine, 16,90 euro, Sperling & Kupfer, Milano 2014
Lena Dunham è, tra le altre mille cose che fa, la creatrice della serie tv Girls, nonché l’autrice di quello che senza dubbio è il libro più divertente dell’anno. Si tratta della sua biografia, impreziosita da piccoli “disegnetti” pregni di significato. Se anche voi non siete “quel tipo di ragazze”, dovete tenerlo sul vostro comodino.

Le regole degli amori imperfetti di Mara Roberti, 4,99 euro, EmmaBooks, 2014 (disponibile solo in ebook)
Un romanzo d’amore esclusivamente in ebook da consigliare a chi ha perso la fiducia nei sentimenti romantici.  Un viaggio fra i sapori, i sogni e la magia delle piccole cose, per chi ha bisogno di ricominciare a credere che la felicità non solo è possibile, è necessaria.

Ti strappo e ti getto in pasto ai cani di Alessio Viola, 132 pagine, 15 euro, Caratteri Mobili, Bari 2014
Un uomo, il cancro alla prostata e cinque donne sue ex compagne: c’è un tempo per riflettere sul cosa fare una volta giunti alle soglie della morte, e c’è un tempo per raccontare la malattia per iniziare a combatterla. Alessio Viola lo fa con la sua consueta ironia perché il cancro si combatte anche così, parlando, scherzandoci e facendolo sentire un ospite molto poco gradito.

Noi di David Nicholls, 431 pagine, 18 euro, Neri Pozza, Milano 2014
Dal creatore di Un giorno, uno splendido romanzo dedicato al difficile rapporto tra l’amore e il tempo. Una coppia sposata da più di vent’anni deve confrontarsi con la separazione, voluta dalla moglie. Ma prima di dirsi addio, la donna propone un ultimo viaggio per suggellare il loro rapporto.

Storia del denaro di Alan Pauls, 240 pagine, 15 euro, minimum fax, Roma 2014
Pauls narra un paese in cui il denaro non conta assolutamente nulla, eppure resta l’unica cosa che importa. Dopo Storia del pianto e Storia dei capelli, Alan Pauls conclude con Storia del denaro la sua «trilogia della perdita», dedicata agli anni Settanta in Argentina.

Dimentica il mio nome di ZeroCalcare, 240 pagine, 18 euro, Bao Publishing, Milano 2014
È improbabile che qualcuno non ce l’abbia, o non sappia che è uscito. Per alcuni di noi è un libro che smuove le cose dentro la pancia. Per altri è pura arte. Dimentica il mio nome è la storia più matura di Michele Rech e per me è il libro che ho più amato nel 2014.

Segnala un errore

Stefania nasce nel '82, mentre in Portogallo si dava alle stampe l’allora sconosciuto Il libro dell’inquietudine di Pessoa. Il suo destino sembra essere legato all’editoria: lavora per 10 anni in 4 diverse fucine editoriali. Sin dai tempi dell'università, scrive di libri su vari portali. Ora lavora come web editor freelance, scrive di libri, finanza e lifestyle e, quando è tempo, fa l’olio più buono del mondo.

Commenta

Ultimi

I personaggi sceglibili

FantaGame of Thrones 2017 in 10 domande

Fantagame of Thrones è il fantacalcio del Trono di Spade: un budget iniziale, una formazione da schierare, un sito gratuito che tiene i conti.
thunder road storia

Thunder Road | Una storia di polvere e riscatto

Una canzone che travolge, una storia che sbatte e rincuora. Una strada, la Thunder Road, che è la strada di tutti, la strada polverosa delle scelte, felici e dolorose, che abbiamo fatto. Una strada dove, prima o poi, ci aspetta una ricompensa. Parola di Bruce Springsteen.
Torna su