Tofu naturale e fritto: alcune ricette

di


Oggi parliamo di tofu una alternativa ai latticini e ne vediamo la preparazione.

Da un tempo immemore, perché io proprio non me lo ricordo, ho sempre adorato tutto ciò fosse fatto di latte. Latte, latticini freschi, formaggi stagionati e non.
Le mie intolleranze erano direttamente proporzionali al gorgonzola che spalmavo amorevolmente sul pane, e la gravità della cosa era che, nonostante mi si gonfiassero mani e piedi per il consumo di troppo lattosio, continuavo imperterrita in questa ginnastica manuale.
Tutto ciò fino a che il mio allergologo mi disse di darci un taglio, perché stop, il mio organismo non ne poteva più.

Quando ci penso, mi viene in mente la famosa scena di un film di Meg Ryan, French Kiss, in cui lei felicissima nel degustare un tripudio di formaggi franscesi, si ritrova a pensare alla mucca che ha prodotto quel latte dal quale è stato ricavato il formaggio che ha generato il “mucco” che le ha ricoperto ogni cm dello stomaco, e lei urlante “Intollerante al lattooosiooooo!” è costretta a scendere dal convoglio perché in preda ad un forte attacco di nausea o non proprio.
E qui giù a ridere, ma mica tanto, visto che è vero e risaputo che i latticini fanno male, anche perché il latte è prerogativa solo dei lattanti e quando crescono i denti, bisogna cibarsi di altri alimenti e far uscire la categoria latte, latticelli e derivati fuori dalla finestra e salutare con la manina.

Fortuna che sono amante della cucina giapponese e avevo da tempo familiarizzato con la soia, di cui trovo prelibati i germogli, il latte e anche tutti i suoi derivati!

@UnitedSoybeanBoard
Tofu @UnitedSoybeanBoard

Comunque la prima volta che ho assaggiato un formaggio di soia alla maniera giapponese ho avuto l’occasione di assaporare il tofu, probabilmente uno dei migliori in assoluto, nel ristorante di amici di Roma, l’Hasekura, dove loro di cucina giapponese e di alimenti naturali e di primissima qualità ne sanno parecchie.

Da li ho iniziato ad acquistarlo anche a casa ma ahimè non è mai la stessa cosa.

Franca, proprietaria del ristorante insieme al figlio Jun, mi ha spiegato che il loro tofu è prodotto da un laboratorio giapponese, uno dei pochissimi rimasti, con materie prime biologiche e con sapiente mano artigianale. Le ricette che vi propongo oggi sono proprio le sue.

Ma parliamo prima delle proprietà del tofu.

Il tofu è un formaggio pressato che si ottiene dalla cagliatura del latte di soia; una volta si acquistava solo nei negozi specializzati, ma attualmente lo trovate anche al supermercato, poiché la cultura del tofu si sta diffondendo tra quelle persone che ne hanno apprezzato col tempo le proprietà nutritive e la leggerezza.

Molto diverso dai formaggi che siamo abituati a consumare, il tofu fresco si presenta morbido e di colore bianco e assomiglia vagamente ad una formagella fresca. Non ha un odore ed un sapore molto forti e per questo motivo si adatta a molte preparazioni. E’ molto nutriente, ha un grande valore proteico, contiene sali minerali, ha pochissime calorie e permette la riduzione del colesterolo poiché contiene una buona quantità di lecitina di soia.
Contiene inoltre sostanze antiossidanti e vitamine del gruppo B, protegge dalle malattie cardiache e previene alcuni tipi di tumore, soprattutto quelli determinanti da squilibri ormonali.
Capirete quindi il perché in Giappone il tofu viene considerato un elisir di giovinezza!

Ma ecco le due ricette semplici che mi sono state suggerite dal ristorante Hasekura: tofu naturale e fritto.

Ricetta per preparare il Tofu a crudo

Dosi per 2 persone

  • 1 panetto di tofu fresco di buona qualità
  • 3 fili di erba cipollina
  • Un pezzetto di zenzero fresco
  • Salsa di soia q.b.
  • Kastuobushi (pesce essiccato in scaglie)

@www.bluewaikiki.com
Tofu al Naturale @www.bluewaikiki.com

Preparazione

Tagliate il tofu a cubetti facendo attenzione a non sbriciolarlo. A parte tagliuzzate i rametti di erba cipollina e grattugiate lo zenzero. Mettere il tofu in una bella ciotola, metteteci sopra sia l’erba cipollina precedentemente tagliata che lo zenzero grattugiato. Per renderlo più saporito e dare sapidità al piatto potete aggiungere le scaglie di Kastuobushi (che potete acquistare nei supermercati orientali della vostra città). Condite il tutto con salsa di soja a vostro piacere ed inforcate le vostre bacchette.

Ricetta per preparare il tofu fritto

Dosi per 2 persone

  • 1 panetto di tofu fresco
  • 1 o 2 tuorli d’uovo (a seconda della quantità di tofu che volete cucinare)
  • Farina di grano tenero macinata a pietra per impanare q.b.
  • Olio di semi che preferite q.b. per la frittura
  • Salsa per tempura q.b.
  • 2 fili di erba cipollina
  • Un pezzetto di zenzero fresco
  • Un pezzetto di daikon fresco (radice bianca il cui sapore è simile a quello del ravanello)

Preparazione

@pickled plum
@pickled plum

Tagliare a cubetti il tofu. Nel frattempo sbattete i tuorli d’uovo aggiungendo man mano la farina, fino a che non otterrete una pastella non troppo liquida. Scaldate l’olio di semi in una pentola coi bordi alti e non appena sarà della temperatura giusta buttatevi all’interno i cubetti di tofu intinti nella pastella.
Fate friggere fino a che i cubetti non saranno perfettamente dorati ed adagiateli sopra della carta assorbente. Metteteli in una bella ciotola, aggiungetevi il trito di erba cipollina, lo zenzero ed il daikon e versateci sopra a vostro piacere la salsa per tempura (che troverete sempre nei negozi specializzati). Il tofu in questo caso va consumato caldo.

Buon appetito!

ps: Di recente ho acquistato i fiocchi fermentati di soia ma ancora mi sto chiedendo come li posso cucinare, avete suggerimenti?

Al prossimo articolo nell’angolo di Mamma Natura!

Foto in copertina | jonathan mcintosh

Segnala un errore

Creativa dalla nascita anche se traviata dagli eventi, dopo un passato da revisore contabile, diventa mamma di Giulia Celeste e decide di cambiare vita. Si reinventa fashion designer (quasi) e per necessità e virtù si appassiona alla naturopatia e all’alimentazione naturale. Su Le Nius scriverà di bambini e ricette come natura comanda.

3 Comments

  1. Ciao Luca, come dice la mia amica Franca proprietaria dell’Hasekura esiste un solo tipo di tofu e diversi modi di trattarlo.
    La ricette prevede tofu fresco, preferibilmente artigianale. Volendo potresti cimentarti nella preparazione casalinga. Fammi sapere com’è andata!

Commenta

Ultimi

Torna su