Plumcake salato senza glutine e uova

di

Il plumcake salato è una torta salata rustica che si presta bene come companatico in moltissime occasioni. Abbiamo raccontato qualcosa di più sulla storia dei plum cake inglesi qui e di come si sposano bene in versione dolce, aromatizzati al tè verde matcha, cioccolato, cocco o altri ingredienti. Oggi ci occupiamo della preparazione di una versione salata, vegana e senza glutine per proporre una valida alternativa alla classica torta salata bassa e soprattutto all’uso di pasta sfoglia o brisèe con glutine.

Potete variare il ripieno del plumcake salato aggiungendo verdure di stagione o riutilizzando gli avanzi dei piatti del giorno prima. Per preparare il ripieno del plumcake infatti useremo verdure precotte. Se il giorno prima avete preparato una dadolata di verdure gratinate e ve ne è avanzata una ciotolina potete usarla tranquillamente per il vostro plumcake. Oppure, se avete in frigo dei resti di verdure varie (peperoni, zucchine, zucche, porri, cipolle, cardi…) potrete farli saltare brevemente in padella abbinandoli a diversi semi oleaginosi e, se mangiate latticini, a formaggi dal gusto deciso. Il plumcake salato senza glutine della ricetta di oggi è senza uova e latticin, quindi vegano, farcito con zucca, semi misti e profumato alla salvia. Ha una consistenza ruvida e grezza conferita dalla farina di grano saraceno.

plumcake salato senza glutine
@Ravanellorosapallido.com

Plumcake salato senza glutine con zucca e salvia

(dimensioni stampo: cm 22×12)

  • 300 g. di Zucca delica o mantovana già pulita
  • 1⁄2 porro
  • 6 foglie di salvia
  • 100g Farina di grano saraceno
  • 70g Farina di riso
  • 100g Fecola di patate
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 2 cucchiai di semi di lino scuro
  • 15g cremor tartaro
  • 1⁄2 cucchiaino scarso di bicarbonato
  • 40ml + 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 250ml di latte di soia (o acqua)
  • 1 cucchiaino di aceto di mele (o succo di limone)
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Procedimento: plumcake salato senza glutine

  1. Preparare il ripieno del plumcake salato.
    Tagliare il porro a rondelle sottili e la zucca a piccoli cubetti.
    Farli stufare in una padella con un cucchiaio di olio e il sale. Aggiungere qualche cucchiaio di acqua solo se necessario, devono rimanere al dente e non troppo bagnate. Far raffreddare.
  2. Setacciare le farine, la fecola, il cremor tartaro e il bicarbonato. Aggiungere il sale, il pepe, la salvia tritata, i pinoli. Mischiare il latte con l’olio e versarlo sugli ingredienti secchi. Aggiungere la zucca e mischiare ancora. Per ultimo aggiungere un cucchiaino di aceto di mele e mischiare per bene.
    L’aceto servirà, insieme al bicarbonato, a far lievitare il composto.
  3. Ungere lo stampo da plumcake e infarinarlo con la farina di riso. Preriscaldare il forno a 170°.
  4. Versare il composto e sbattere con delicatezza lo stampo su un ripia- no per far uscire un po’ d’aria.
  5. Infornare a forno caldo per circa 40 minuti a 170°C. Fare la prova stecchino per verificare la cottura. Meglio gustare il plumcake salato il giorno seguente, sarà più buono!

Amo la cucina e l’arte, l’architettura e la natura al punto da confonderle. Per me la cucina è il luogo migliore per amare chi ho vicino ed è sempre occasione di sperimentarmi, imparare, sognare e talvolta rilassarmi. La mia cucina è vegana e quando mi ricordo la condivido su “Io porto l’hummus“.

Commenta

Ultimi

Torna su