Londra insolita: cosa vedere fuori dai luoghi comuni

di

“Londra? Che banalità!” è stata la frase che mi sono sentita rivolgere dai miei colleghi quando ho annunciato che avrei passato le mie ferie estive nella capitale inglese. Curioso, mi sono detta, come perfino coloro che anno dopo anno non frequentano altro che la solita località balneare a un’ora da casa considerino Londra una meta scontata, una città che, oramai, “tutti conoscono a menadito”. Mi sono chiesta se non fosse il caso di rispolverare il celebre adagio di Samuel Johnson

Chi è stanco di Londra è stanco della vita

ma poi ho pensato che ci fosse solo bisogno di nuovi spunti. Eccomi, quindi, con una serie di idee che vi consentiranno di vedere una Londra insolita, fuori dai soliti giri turistici e che vi faranno venire voglia di tornare all’ombra del Big Ben.

Londra insolita Big Ben
@Cristina Giuntini

Londra insolita: le Houses of Parliament come non le avete mai viste

Avete fotografato il Big Ben da ogni angolazione e con ogni luce possibile, tanto che vi è sembrato che si mettesse in posa. Ovviamente avete rivolto la vostra attenzione anche alla Torre Victoria, che inutilmente gli contende il posto di protagonista. Magari avete anche immortalato la statua di Riccardo Cuor di Leone. Fin qui di Londra insolita nemmeno l’ombra. E se vi dicessi che adesso le Houses of Parliament si possono anche visitare? Innanzitutto, il pubblico è ammesso ai dibattiti parlamentari, ma, oltre a questo, è possibile visitare una parte del palazzo, comprese le Camere dei Comuni e dei Lord, con tour di vario tipo. Potrete così scoprire gli splendidi interni, il funzionamento del Parlamento inglese e varie curiosità come il meccanismo della votazione per divisione, che avviene senza premere tasti, ma camminando per due diversi corridoi. Una volta usciti, rilassatevi nei piccoli ma splendidi Giardini Victoria a fianco della torre: una minuscola oasi che pochissimi visitatori notano.

Westminster: l’Abbazia? No, la Cattedrale!

Londra insolita cattedrale di Westminster
@Cristina Giuntini

Restando a pochi passi dalle Houses of Parliament vi verrà naturale dirigervi verso l’Abbazia di Westminster. Se siete a Londra per la prima volta la visita è d’obbligo, ma se avete già fatto l’esperienza in passato è probabile che il prezzo di 20 Sterline vi trattenga. E allora perché non andare a trovare la sua sorella meno famosa? Se siete alla ricerca di una Londra insolita proseguite lungo Victoria Street e in pochissimo tempo arriverete alla Cattedrale di Westminster, la Cattedrale cattolica di Londra. Oltre a essere visitabile liberamente (a parte durante la messa), la Cattedrale vi stupirà per il suo aspetto quasi arabeggiante e per il soffitto completamente nero. Entrandovi quando fuori è già buio vi sembrerà di trovarvi in una chiesa completamente scoperchiata.

Musei gratuiti e a pagamento

A Londra i musei pubblici sono gratuiti, mentre quelli privati costano un occhio della testa. Il Museo delle Cere di Madame Tussaud’s, ad esempio, parte da 29 Sterline se prenotato online. Se volete provare qualcosa di interessante e originale spendendo decisamente meno, vi consiglio il Museo del Tower Bridge (ingresso 9 Sterline), con il nuovo spettacolare pavimento in vetro, i meccanismi che azionano il ponte e le storie incredibili, come quella del bus che, nel 1952, saltò letteralmente fra le due metà rialzate.
Quanto ai musei pubblici, se avete rivisto in lungo e in largo sia il British Museum che la Tate Modern, provate il Museum of London, in due sedi, dove potrete ripercorrere l’intera storia della città. Se vi piace l’arte moderna, piccola ma interessante è la Newport Street Gallery dove si organizzano periodicamente mostre di celebri artisti: attualmente i riflettori sono su Jeff Koons, noto da noi per essere l’ex marito della famosa Cicciolina.

Dove fare colazione, pranzo e merenda in una Londra insolita

Londra insolita London Cat Village
@Cristina Giuntini

Amate la cultura? Niente di meglio, allora, che iniziare la giornata con una fetta di torta in biblioteca. Per la precisione, proprio nella British Library, vicino alla stazione di King’s Cross/St. Pancras. Per il prestito dei libri è necessaria la tessera, ma la biblioteca vale ugualmente una visita per godersi il caffè davanti alla splendida parete in vetro che rivela centinaia di preziosi volumi, per visitare le mostre temporanee gratuite (noi abbiamo visto quella dedicata al punk rock) e l’esposizione permanente dei volumi e degli scritti più rari e importanti, fra cui alcuni appunti dei Beatles (si possono anche ascoltare le loro canzoni).
Per un light lunch dopo la vostra visita alla Newport Street Gallery, salite le scale ed entrate… in farmacia! Un viaggio nella Londra insolita non può prescindere infatti da un giro al Pharmacy 2, il ristorante concepito da Damien Hirst (l’artista del teschio ricoperto di cristalli Swarovski recentemente esposto a Firenze) dove potrete sedervi su enormi pasticche in mezzo ad armadietti contenenti scatole di medicinali e attrezzature mediche.
Se amate gli animali e, in particolare i gatti, per merenda vi ci vuole una fetta di torta del London Cat Village. È un cat café molto particolare, concepito per il benessere degli ospiti felini, dove, prima di entrare, vi saranno elencate le regole da seguire, sarete pregati di togliervi le scarpe e disinfettarvi le mani. Vi assicuro, però, che le fusa degli splendidi mici e le ottime torte vi ripagheranno di ogni piccolo fastidio.

Musica e teatro: tutto quanto fa spettacolo

Londra insolita Globe Theatre Shakespeare
@Cristina Giuntini

Amanti del teatro e della musica? A Londra avrete moltissimo da fare. Non perdetevi il classico Globe Theatre, quello di Shakespeare: anche se non è più l’originale (che sorgeva a pochi metri dalla postazione attuale), offre praticamente ogni giorno rappresentazioni di commedie e tragedie del Bardo, oltre a tour guidati che vi faranno scoprire in modo approfondito la sua storia.
Se siete attratti dai grandi eventi, scegliete invece un tour della Royal Albert Hall, la sala da concerto più importante di tutto il Regno Unito. Ispirata al Colosseo, questa sala ha ospitato di tutto, dalle opere liriche agli incontri di wrestling, passando per i Beatles e per l’Eurovision Song Contest. Nel periodo delle BBC Proms, se avete una giornata da perdere, potete persino fare la fila per un biglietto a 6 Sterline!
Come rinunciare, poi, a passare una serata nel West End? Prosa o musical, avrete l’imbarazzo della scelta: consultate il sito Official London Theatre. Se volete trasformarla in un’esperienza davvero speciale, verificate se il teatro scelto offre l’opzione dell’Ambassador’s Lounge: per una cifra non esosa potrete attendere lo spettacolo in un posto esclusivo, con musica soft, drinks e snacks. Perfetto per celebrare un’occasione importante!

Greenwich: dove il tempo ha inizio

Londra insolita Greenwich Royal Observatory
@Cristina Giuntini

Sembrerebbe scontato, eppure non sono molti quelli che si spingono fino a Greenwich. In realtà il Royal Observatory dista solo poco più di mezz’ora dal centro di Londra, e, oltre a offrire l’esperienza di calpestare il Meridiano di base, è affiancato da varie attrazioni, quale il Maritime Museum, la Queen’s House, e uno splendido parco ideale per rilassarsi dopo tanta scienza. Ovviamente, sconsigliato nei giorni di pioggia!

Shopping time

Sicuramente, nei vostri precedenti viaggi a Londra avrete comprato tutto il comprabile. Ma sono altrettanto sicura che, a casa, avete lasciato un amico goloso che non aspetta altro che un souvenir. Per il vostro shopping in una Londra insolita visitate quindi le Food Halls di Harrod’s: non solo potrete trovare qualcosa di carino e abbordabile da regalargli, ma rimarrete meravigliati da quello che somiglia molto più a un museo che alla sezione gastronomica di un grande magazzino. In alternativa fate un salto all’incredibile M&M’s World, tre piani di bottoncini colorati e gustosi, o al Kingdom of Sweets, dove troverete dolcezze di importazione dall’estremo oriente e, se siete coraggiosi, perfino gli insetti ricoperti di cioccolato!
Visitate Londra in Agosto e il clima caldo vi ha sorpresi, mentre in valigia non avete messo che felpe? Tipico. Urge comprarsi qualche maglietta: per non rimanere puliti, cercate uno dei tantissimi charity shops sparsi nella capitale. Troverete capi di abbigliamento originali, spesso firmati, a prezzi ragionevolissimi e avrete la certezza di fare anche una buona azione.
Non perdete poi l’occasione di visitare qualche supermercato per curiosare fra prodotti che per noi sono novità, ma che in Inghilterra fanno parte della vita di tutti i giorni. Le maggiori catene sono Tesco, Sainsbury’s e la più piccola Budgens. Vi serviranno anche se avrete scelto di vivere Londra fino in fondo alloggiando in un appartamento tipico (come sempre, vasta scelta su AirBnB).
Londra è anche la città dei mercati, qui trovate la lista di quelli che vale la pena visitare.

Potrei continuare, ma credo che l’abbiate capito: se ogni città può offrire, al viaggiatore attento e informato, sempre nuove occasioni per fare di ogni visita un qualcosa di unico, Londra è sicuramente quella che, più di tutte, rispecchia questa caratteristica. Approfondite l’argomento sul sito VisitLondon e scoprirete che, nella capitale inglese, nessuna visita è mai di troppo.

Fiorentina per nascita, pratese per residenza, cittadina del mondo per vocazione. Ama viaggiare, studiare le lingue, scrivere racconti, cantare, ballare, la musica, il teatro, i musei, l’arte. Scrive per ogaeitaly.net e recensisce libri per sololibri.net. Il suo peggior difetto è essere curiosa della vita. O è un pregio?

Commenta

Ultimi

Torna su