Cosa ci fa bene mangiare? Proprietà e benefici dello zenzero

di

proprietà e benefici dello zenzero
Lo zenzero, ricco di proprietà e benefici che molti ancora non conoscono, si è fatto strada dall’Estremo Oriente sino ad arrivare sulle nostre tavole. “Elio e le Storie Tese” ci hanno scritto addirittura una canzone di Natale: Natale allo zenzero, dove raccontano in modo ironico perché dovremmo consumarlo proprio in questa festività.

Ma cos’ha di speciale questa pianta? Scopriamo insieme le origini, le proprietà e i benefici che lo zenzero regala al nostro organismo.

Lo zenzero, denominato in ambito medico Zingiber Officinale, è una pianta erbacea delle Zingiberaceae, a lungo coltivata tra i paesaggi dell’Estremo Oriente, da cui si estrae il rizoma, componente fondamentale di questa spezia, che contiene molte proprietà benefiche.

Gli anglosassoni lo chiamano ginger, ma a noi il ginger ricorda più che altro la bevanda dal colore rossastro, che infatti ha lo zenzero come base che le dona quel gusto dolce, amaro e piccante insieme.

Le forme in cui possiamo trovare questa spezia sono molteplici:

– Lo zenzero fresco non è altro che una radice nodosa di colore beige con una polpa bianca, e si acquista sia scorticata (zenzero bianco) sia con la pelle (zenzero grigio) che gli consente una conservazione più lunga. Non è un prodotto economico, questo va detto: un rizoma da 200 g, può arrivare a costare oltre i 10 €.

proprietà e benefici dello zenzero
@Andrea Nguyen

– Lo zenzero essiccato, o in polvere, mantiene le stesse proprietà di quello fresco, ma costa di meno (sono circa 2 € all’etto) e gode di una conservazione ancora maggiore, basta tenerlo in un luogo fresco e asciutto. Rispetto allo zenzero in radice ha meno sapore, quindi se vi piace avvertire subito il gusto pungente è meglio non consumarlo polverizzato, una forma che si presta di più per esaltare il gusto di altri ingredienti che per dare ai piatti un sapore unico e deciso.

– L’olio essenziale di zenzero è la forma più benefica ma anche la più cara. Essendo un concentrato di tutti i principi attivi si presta a diversi fini: oltre all’utilizzo in campo medico, viene usato anche come olio per i massaggi o come deodorante per ambienti. Va usato con accortezza e seguendo le indicazioni fitoterapiche di un esperto.

– Lo zenzero candito è un’altra via ancora: ha un gusto dolce e si può usare per arricchire un dessert, ma attenzione a non abusarne, poiché, essendo candito, è molto calorico.

proprietà e benefici dello zenzero
@TheDeliciousLife

Perché lo zenzero ci fa bene?

Nonostante gli studi su proprietà e benefici dello zenzero non siano stati portati a termine del tutto, la medicina sostiene che questa pianta sia molto efficace in ambito fitoterapico, e che contrasti infezioni gastriche, nausea, vomito, meteorismo, dispepsia, nevralgie di vario genere e persino disfunzioni circolatorie. è considerato un buon digestivo e si pensa che, oltre a possedere virtù toniche ed antiossidanti, sia caratterizzato anche da proprietà afrodisiache.

L’azione più mirata dei benefici dello zenzero è però quella che riguarda l’attività gastrointestinale: velocizza i processi di digestione, evitandoci le fastidiose sensazioni di sregolatezza e gastriti, poiché stimola la produzione di succhi gastrici grazie al gingerolo, complessi vitaminici A, B6 e K e lo shogaolo, che favorisce l’assorbimento dei cibi. Il gingerolo, in particolare, è un antisettico naturale, che col suo potere cicatrizzante stimola il processo di risanamento dei tessuti. Inoltre è un antibatterico, perciò regolarizza l’acidità di stomaco contrastando la presenza dell’helicobacter pylori, il batterio responsabile della cattiva digestione, del bruciore di stomaco, dei reflussi gastrici e della gastrite.

Essendo antisettico, lo zenzero, è anche antinfiammatorio: aiuta a combattere il mal di gola, persino nelle sue forme più gravi, ed è utile contro i sintomi influenzali, infatti decongestiona le vie respiratorio e scioglie il muco, evitando la tosse. Oltretutto è anche antipiretico, quindi può abbassare la febbre, ed avendo capacità diaforetiche, aumenta la sudorazione favorendo l’eliminazione delle tossine.

Come se non bastasse, è un ottimo alleato per chi ha intenzione di dimagrire: essendo termogenico favorisce la produzione di calore, e quindi consente di bruciare più calorie. Velocizza il metabolismo, riducendo il senso di fame, poiché è ricco di fibre e sali minerali e possiede al naturale un apporto calorico molto basso.

Ricordate sempre che, visto il lungo elenco di proprietà, è buona cosa non abusare del consumo di zenzero: potrebbero infatti conseguirne diverse controindicazioni. Se assunto a piccole dosi vi assicurerà degli effetti benefici, ma mai esagerare, o gli effetti saranno sicuramente contrari.

Un esempio di consumo ideale di zenzero?

Masticare 1 o 2 g di radice prima dei pasti, o utilizzare lo zenzero fresco grattugiato come condimento darà un tocco in più alle vostre ricette e farà sorridere il vostro apparato digerente.

Scopri anche:

I cibi per mantenere un ventre piatto

I cibi per una pelle sana e bella

I benefici della Curcuma

Come usare le spezie Tandori

Ho 21 anni, troppi capelli ed una biografia piuttosto filiforme. Ho passato la mia infanzia in un desolato paese sul Lago Maggiore, sono curiosa, adoro ballare e vorrei fare talmente tante cose nella vita che le inizio tutte ma non ne finisco una. Ora vivo a Verona, dove studio Lingue e Culture per l’Editoria, facoltà che ho scelto perché ancora devo capire bene per cosa sia più portata, se parlare oppure scrivere.

Commenta

Ultimi

dieta di David Bowie

5 cose sulla dieta di David Bowie

Un viaggio attraverso i pasti dei tour, i piatti preferiti e la costruzione del mito di Bowie, dalla biografia di Buckley.
Torna su